Gli spacciatori sono stati catturati dopo approfondite indagini mirate

I Carabinieri del Comando Stazione di Sesta Godano (sp) da tempo hanno raccolto segnalazioni dei residenti che riferivano di una possibile attività di spaccio di droga nei boschi in località Bergassana ed hanno avviato le indagini. Dopo un minuzioso e paziente lavoro di osservazione, gli sforzi investigativi dei militari sono stati premiati. Nella notte tra sabato e domenica scorsa, infatti, una pattuglia ha intercettato una Renault con a bordo due uomini di origine marocchina residenti in provincia di Massa Carrara. Nonostante il tentativo di fuga per sottarsi al controllo, i Carabinieri di Sesta Godano e Borghetto Vara sono riusciti a bloccarli. Nel corso della successiva perquisizione i Carabinieri hanno trovato e sequestrato un etto di hashish, 40 grammi di cocaina e 8 grammi di eroina, oltre a tremila euro, ritenuti provento della vendita di stupefacenti. 

A bordo dell’autovettura i due avevano anche tutto il necessario per l’attività di spaccio nel bosco, luoghi che, per la lontananza da occhi indiscreti e per la difficoltà di avvicinamento da parte delle forze di polizia, sono prediletti da alcuni pusher. Sono stati trovati coltelli, nastri di cellophane, un bilancino elettronico e un gruppo elettrogeno artigianale.

I due sono stati quindi dichiarati in arresto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio ed accompagnati in carcere, questa mattina in Tribunale alla Spezia dinanzi al giudice sono stati convalidati gli arresti. Rimessi in libertà con divieto di dimora in provincia della Spezia.

La redazione