Calendario ricco di spettacoli e talk show dedicato all’ambiente marino

La terza edizione del Blue Festival fa parte di una delle iniziative della 99ª edizione del Palio del Golfo che si terrà dal 26/27/28 luglio e il 1° agosto.

Il festival è organizzato dal Comune della Spezia, il Comitato delle Borgate del Palio del Golfo, dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure orientale, con il patrocinio del Ministero del Mare, dell’ENIT e dei Comuni di Lerici e Porto Venere; con il supporto della Marina Militare e della Capitaneria di Porto della Spezia.

Tutti gli eventi sono stati presentati dal Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, l’assessore al Palio del Golfo Maria Grazia Frijia, il presidente dell’Adsp del Mar Ligure Orientale Mario Sommariva, Massimo Gianello presidente del Comitato delle Borgate e Alessandro Maggi che quest’anno firma la direzione artistica del Blue Festival.

Il sindaco Peracchini commenta: “Il Blue Festival è un evento pensato per sensibilizzare la cittadinanza sui temi della sostenibilità e della tutela del mare, mentre ci prepariamo alla sfida remiera più importante del nostro territorio. La Spezia è una città profondamente legata al mare e alla cultura marinara: qui hanno sede aziende leader mondiali nel settore della nautica, che supportiamo grazie al progetto del Miglio Blu; siamo primi in Italia per l’incidenza dell’Economia del Mare su quella totale e vantiamo una lunga tradizione legata alla mitilicoltura, tanto che il Palio Del Golfo è nato proprio da una sfida tra le barche dei muscolai. Per questa nostra forte identità marittima è fondamentale organizzare eventi e iniziative come il Blue Festival, per mantenere un dialogo costante con le nuove e le vecchie generazioni e mantenere alta l’attenzione su una tradizione locale che affonda le sue radici molto lontano nel tempo”.

“Siamo giunti alla terza edizione di Blue Festival – ha dichiarato l’assessore al Palio del Golfo Maria Grazia Frijia – Un appuntamento importante per la nostra città che proporrà un programma di alto livello che unirà scienza e arte. Siamo molto soddisfatti del lavoro che è stato fatto per rendere prezioso questo approfondimento che ha come “comune denominatore” il Mare. Nella sua parte artistica proporrà due spettacoli di indiscutibile bellezza, che andranno ad integrare il Palinsesto dell’ “Estate spezzina”. Nella parte scientifica interverranno figure di alto profilo come il Prof. Di Natale, esperto ONU per i diritti dell’Oceano e del mare ed il professore Marco Faimali Direttore IAS-CNR, specializzato nel campo della tecnologia e della subacquea, membro del BOARD dell’ecosistema dell’innovazione della Liguria”.

Progetto RAISE – Tale progetto ha ottenuto il finanziamento del PNRR da parte del Ministero dell’Istruzione e del Merito per quanto riguarda lo studio del mare, della robotica e dell’intelligenza artificiale. Siamo sicuri che attraverso questa varietà di linguaggi riusciremo a rappresentare al meglio un unico messaggio:  “il Mare patrimonio vitale del nostro pianeta”.

Nel corso del festival sarà presente anche una sezione dedicata ai più piccoli con laboratori e incontri dedicati. Così l’assessore Daniela Carli: “Sono entusiasta come Assessore alla Città dei Bambini di poter dare il mio contributo al  Blue Festival, sarà un momento di gioco, di grande apprendimento, ma anche di scambio e condivisione tra i bambini che avranno modo di approfondire le tematiche riguardanti il mare.” 

L’ACQUA in tutte le sue forme è la protagonista principale del nostro territorio: una risorsa locale e globale, una via di trasporto, lo scrigno che custodisce biodiversità, un giacimento di materie prime, oltre a essere diventata il capolinea di molte sostanze inquinanti. Osservandola da vicino, sopra e sotto il Golfo della Spezia è evidente che per sua natura è sempre in stretta relazione con le attività antropiche e con le tradizioni culturali ed economiche della nostra comunità.

Filo conduttore di questa edizione sarà l’ambiente subacqueo e il rapporto tra l’uomo e l’acqua, valorizzando gli aspetti culturali, di ricerca e di sviluppo sostenibile.

La Spezia occupa una posizione di primo piano nel settore della Blue Economy, della logistica portuale, della croceristica, della cantieristica navale, rappresentata da leader mondiali come Baglietto, Riva, Ferretti Group Fincantieri, Cantiere navale Michelini, Perini Navi.
La Città e il suo Golfo rappresentano un hub naturale dove ogni attività legata al mare trova una giusta collocazione, come il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), l’Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA), l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), il Campus Universitario, Il Centro di Supporto e Sperimentazione Navale e Centro per la Ricerca e la Sperimentazione Marittima della NATO, il Distretto Ligure delle tecnologie Marine . Grazie a questa forte vocazione La Spezia si rafforza e si trasforma; ne sono esempio “Il Miglio Blu” progetto fortemente voluto dal Sindaco Pierluigi Peracchini e dall’Amministrazione per dare impulso e supporto al distretto nautico spezzino che negli anni ha assunto una rilevanza internazionale; l’attenzione che l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale pone per realizzare una logistica sostenibile; il Piano “Basi Blu” della Marina Militare che per l’Arsenale della Spezia prevede un incremento della capacità ricettiva di Unità Navali e l’ottimizzazione gli spazi esistenti; la designazione nel nostro territorio del Polo Nazionale della dimensione Subacquea (PNS), recentemente inaugurato. Non di minore importanza è la tradizione della Città che rinsalda il suo legame con il mare grazie al Palio del Golfo che ne è il vessillo.

BLUE FESTIVAL, evento di apertura del Palio del Golfo, vuole celebrare tutto questo, con una grande festa popolare.

Per rimanere aggiornati seguiteci su Golfo dei poeti news

© Riproduzione riservata

La redazione