Il ministro Santanchè ha ritirato il premio a Samarcanda

Nell’ambito dell’assemblea dell’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite (UNWTO) che è in corso a Samarcanda (Uzbekistan) il Ministero del Turismo ha ritirato il premio destinato al Comune  di Lerici come “Best Tourism Village”, il programma dell’UNWTO volto a individuare e incentivare programmi di sviluppo sostenibile nelle località rurali, che mettano a frutto le potenzialità del turismo per salvaguardare le piccole comunità e creare nuove opportunità, per il raggiungimento degli Obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

La candidatura di Lerici è stata presentata dal Ministero del Turismo perché questo comune ligure, che conta su poco meno di 10mila abitanti, si trova in un’area in cui sono fortemente rappresentate attività tradizionali e che hanno un forte impatto identitario: tutte caratteristiche che rispettano i requisiti del bando. Oltre a Lerici altri due comuni, Civita di Bagnoregio e Sabbioneta, sono stati selezionati tra 260 candidature da oltre 60 paesi, per partecipare al programma di upgrade per entrare a far parte di un network globale insieme alle altre località, in cui si potranno scambiare esperienze e buone prassi anche con esperti e partner del settore pubblico e privato.

Uno scorcio di Lerici

Una notizia che ci riempie di orgoglio e che pone l’Italia dei Borghi, al centro del mondo. Lerici è uno dei 5600 borghi della nostra Nazione che rappresenta l’Italia autentica, quella del saper fare, del saper accogliere, quell’Italia delle eccellenze e delle bellezze che sono invidiate da tutto il mondo, sinonimo di eccellenza e alfieri del Made in Italy che il governo si impegna a valorizzare nel suo mandato. Gemme preziose, come Lerici, possono diventare il biglietto da visita che l’Italia pone al mondo per raccontare chi siamo e cosa sappiamo fare. In questi borghi si possono trovare autentici capolavori artistici, l’eccellenza della manifattura e dell’artigianato, l’essenza della tradizione gastronomica ed enologica e tutto questo ancora in una dimensione che pone al centro l’uomo ed il rispetto dei suoi tempi; questo, se ben valorizzato, ci consente di attirare sempre maggiori flussi turistici”, commenta il ministro del Turismo Daniela Santanchè.

Leonardo Paoletti, sindaco di Lerici chiosa: “Il turismo è la vocazione del nostro territorio. Il Golfo dei Poeti, come viene riconosciuto in tutto il mondo, è la nostra terra e ospita da sempre cultura, in tutte le sue forme. Ogni giorno lavoriamo allo sviluppo di quella che è la nostra risorsa più importante perché non sia solo turismo di ombrelloni e ristoranti ma perché l’offerta sia diversificata, esperienziale, al passo con i tempi e di qualità. Un grazie sentito al ministro Santanchè per aver sostenuto la nostra candidatura”.

Dal lancio dell’iniziativa nel 2021, hanno ottenuto il riconoscimento di “Best Tourism Village” i borghi di San Ginesio (2021), Sauris – Zahre ed Isola del Giglio (2022), mentre Otricoli è stato ammesso al programma “upgrade”.

Per rimanere sempre aggiornati seguiteci su Golfo dei Poeti news qui il link


La redazione

La ministra Santanchè commenta il premio ricevuto